News & Blog

Come realizzare brochure e pieghevoli d’effetto

Come creare brochure originali, pieghevoli creativi e di design? Realizzare materiale pubblicitario o brochure aziendali originali e d’effetto che riescano ad emergere rispetto al solito materiale cartaceo istituzionale, non è per niente facile. Spesso ci ritroviamo davanti a prodotti scontati, noiosi e simili a quelli di molte altre aziende, con il rischio che non servano ad attrarre nuovi clienti e che non trasmettano il  messaggio voluto. L’obiettivo infatti della creazione e distribuzione di una brochure o di un pieghevole è quello di comunicare nel modo più semplice ed intuitivo un messaggio, l’identità dell’azienda e i servizi offerti. Siamo sinceri sono poche le brochures aventi tali caratteristiche, che sono state progettate studiando ogni piccolo dettaglio e che possano essere in grado di stupire, colpire e farsi ricordare per originalità e creatività!! Forme, accostamenti armoniosi di colore, immagini e foto scattate appositamente e ultimi ma non certo per ordine di importanza creatività e design rendono unici tutti i supporti cartacei studiati per le aziende. Questo breve articolo non vuole essere un corso o un manuale da seguire alla lettera ma piuttosto un “curiosario” dove avere spunti, idee e trucchi da poter utilizzare..

L’uso del COLORE

Come realizzare brochure e pieghevoli d'effetto brochure di design1La scelta dei colori è fondamentale nella fase progettuale poiché sarà proprio il colore la componente che servirà per attrarre l’attenzione. Le cromie hanno davvero un decisivo e forte impatto cognitivo e trasmettono diversi messaggi a seconda di toni ed accostamenti che andiamo a creare. Ad esempio avrete sicuramente notato che l’accostamento rosso-giallo é spesso utilizzato per identificare saldi, sconti o novità. In base a come utilizzeremo i colori daremo più o meno importanza a determinate parole, frasi o simboli influenzando così la lettura dell’utente. Spesso l’utilizzo di poche cromie ma combinate tra loro con l’uso di trasparenze creano giochi di tono su tono davvero interessanti che renderanno sobria e allo stesso tempo accattivante la grafica creata. Non dimentichiamo l’essenzialità pulita e attraente del bianco e nero.. sarà la forma in tal caso a dar vita al colore!!

La scelta della FORMA

La forma della brochure servirà a dar forma al vostro messaggio e alla vostra creatività. Spesso i formati cartacei  per questioni economiche si basano su forme quadrate o rettangolari con misure standard di dimensioni pari o inferiori al forato A4. Ciò non implica libertà completa e abbellimento tramite particolari pieghe o rilegature. Usare cordoni, catene, nastri, corde, borchie e tanto altro ancora é indice di genialità creativa!!

Giocare con il MATERIALE

Il supporto sul quale andremo a stampare la nostra brochure ha un elevata influenza sulla sua riuscita. Il materiale più utilizzato anche per questioni economiche é la carta. Esistono infinite qualità di carta che differenziano tra loro per grammatura, colore, sensazione al tatto ed addirittura profumazione. Il supporto comunica tanto quanto il contenuto: pensate ad esempio alle sensazioni che evoca la carta di riso rispetto ad un cartoncino ondulato. Grafica ed impaginazione pur semplici che possano essere risulteranno sofisticate, originali ed anche divertenti se realizzate su materiali particolari. La tendenza infatti negli ultimi anni, oltre ad essere spinta verso l’utilizzo di materiali eco-compatibili, biodegradabili e riciclabili, é quella di ricercare materiali sempre più “strani” per distinguersi. Vogliate pensare a pelle, plastiche, plexiglass, stoffe, gomme e tanto altro ancora.
No comments
Come realizzare brochure e pieghevoli d’effetto